La Campania e il piano De Gennaro

28 gennaio 2008

Pubblicato su Altrenotizie

Sei invasi dove depositare rifiuti, la riapertura di tre vecchie discariche, l’attivazione di altrettanti siti di stoccaggio e l’utilizzo di due vasche per la raccolta del percolato. Questo è in estrema sintesi il piano di De Gennaro per risolvere l’emergenza rifiuti in Campania. A riaprire sono le discariche dismesse di Difesa Grande ad Ariano Irpino, che accoglierá fino a 42mila tonnellate di rifiuti, Villaricca in provincia di Napoli, con una capienza di 35mila tonnellate, e Montesarchio in provincia di Benevento, per 21mila tonnellate. In più, c’è l’allestimento di tre siti provvisori per lo stoccaggio di immondizia “tal quale” ed ecoballe. Sono Marigliano, per 98mila tonnellate, Ferrandelle in provincia di Caserta, per 350 mila tonnellate, e Pianura, per 20mila tonnellate. In quest’ultimo sito (un capannone privato, in un’area distinta da quella di Contrada Pisani sequestrata dalla magistratura) saranno stoccate solo le ecoballe e si avvieranno le procedure sperimentali per inertizzarle.
Continue reading La Campania e il piano De Gennaro

Disastro campano: prima udienza preliminare del processo

23 gennaio 2008

pubblicato su Altrenotizie

La mattina di sabato 19 gennaio scorso si è svolta, nell’aula bunker di Poggioreale, la prima delle 11 udienze preliminari programmate per decidere sul rinvio a giudizio chiesto dalla Procura di Napoli a carico di Antonio Bassolino e altri 27 imputati nell’ambito dell’inchiesta sullo scandalo dei rifiuti. Il gup Marcello Piscopo ha già stilato il calendario delle udienze che si terranno in poco più di un mese. L’udienza si è chiusa intorno alle ore 13. Le accuse per gli imputati vanno dalla truffa aggravata ai danni dello Stato alla frode in pubbliche forniture. L’inchiesta della Procura, coordinata dal procuratore aggiunto Giuseppe Trapuzzano, è stata condotta dai sostituiti Paolo Sirleo e Giuseppe Noviello. In questa prima udienza si sono costituite le parti civili, in particolare la Regione Campania, il WWF, e 551 comuni della Campania.

Continue reading Disastro campano: prima udienza preliminare del processo

Storia del disastro industriale in Campania

17 gennaio 2008

Pubblicato su Carta.org

Il racconto dell’emergenza rifiuti in Campania non è solo una storia di cattiva politica, come alcuni vogliono far credere. Analogamente, non è solo una storia di camorra, come altri vogliono far credere.

Nella lunga storia dei rifiuti in Campania, mafia e politica vanno a braccetto. Da oltre un quarto di secolo, come la magistratura seppe dimostrare all’indomani del sequestro Cirillo.
Non conta neanche la provenienza, dei politici di turno. La storia dell’emergenza dimostra una cosa molto chiara, davanti al grande affare della “monnezza”, che da sempre in Campania vale oro, tra destra e sinistra c’è una cosa che non si nota: la differenza.
E’ certamente chiaro a tutti che nessuna discarica dura in eterno. Non potrebbe essere altrimenti. Continue reading Storia del disastro industriale in Campania

Dall’emergenza rifiuti a quella sanitaria

16 gennaio 2008

Pubblicato su Altrenotizie

C’è voluto il coraggio della satira di Antonio Albanese in una puntata della trasmissione televisiva “Che tempo che fa”, per sentire finalmente la frase: “La finta emergenza rifiuti campana”. Finta perchè dura da 14 anni, finta perché lo stato di emergenza in Italia è usato spesso e volentieri per gestire i soldi pubblici tramite contabilità semplificata. Finta perché già dal 2002 si denuncia l’aperto boicottaggio della raccolta differenziata da parte del Commissariato di governo per l’emergenza rifiuti, che ha difeso direttamente e apertamente gli interessi economici della FIBE, interessata ad incenerire il più possibile in un impianto che poi non è riuscita a costruire. Finta perché è dal 2003 che è in atto il tentativo criminoso di occultare la più grave tossicosi ambientale mai verificatasi in Europa, localizzata in una zona a cavallo tra le province di Napoli e Caserta. Finta perché dietro l’emergenza si celano altre due catastrofi: quella ambientale e quella sanitaria.
Continue reading Dall’emergenza rifiuti a quella sanitaria

Le ragioni dell’emergenza rifiuti

8 gennaio 2008

pubblicato su Altrenotizie e Carta.org

Raccontare l’emergenza rifiuti campana, quella vera, non quella proposta dai mass media che in questi giorni hanno acceso i riflettori evidenziando una visione molto parziale del fenomeno, non è un’impresa difficile, poiché basta attenersi alla verità; una verità che è scomoda per l’Italia intera, trattandosi di un problema di tutto il Paese, e non di un pasticcio regionale. Si cerca di far passare il messaggio che si tratta di un problema limitato ad una regione, si cerca di sdoganare il concetto che la causa siano i cittadini che non vogliono gli impianti e le discariche vicino casa loro. Nel fare questo si gioca sul fatto che il funzionamento del mondo dei rifiuti è più complesso di quanto il cittadino comune immagini. In realtà, la storia dell’emergenza rifiuti in Campania affonda le sue radici più indietro nel tempo e le sue cause profonde si annidano nei giorni tragici del terremoto irpino del 1980. Quando le discariche c’erano e non erano di certo sature.
Continue reading Le ragioni dell’emergenza rifiuti