Arriva la nuova confindustria

22 aprile 2008

Pubblicato su Altrenotizie

Settimana clou per Confindustria. E’ il momento in cui il sindacato più forte d’Italia, l’unico in grado di ottenere quel che vuole da tutti i governi, cambia i propri vertici. Luca Cordero di Montezemolo ha deciso di uscire di scena in un modo abbastanza duro, lanciando accuse a ripetizione verso i sindacati e verso quei settori della società che ancora non accettano di essere subalterni ad imprenditori e industriali, e che magari “osano” ancora rivendicare e negoziare circa i propri diritti. “E’ ormai chiaro che la trincea dei negoziati infiniti, del rifiuto di guardare con occhi obiettivi la realtà e soprattutto in che direzione va il mondo, serve solo e soltanto a difendere una casta di professionisti del veto”, ha detto il presidente uscente di Confindustria ad un convegno del suo centro studi.

E’ certamente una poco felice esternazione, visto che la “direzione in cui va il mondo” alla quale si riferisce è certamente quella che massimizza gli interessi della categoria, di minoranza, che rappresenta, a scapito di tutti. Ma non è la sola: infatti, poco dopo Montezemolo rincara la dose: “I lavoratori non si sentono più rappresentati da forze politiche e sociali, incapaci di dare risposte vere ai loro problemi concreti, e sono molto più vicini alle nostre posizioni che non a quelle dei sindacalisti”. E ancora: “Occorre mettere mano a una profonda riforma del welfare con un mercato del lavoro più selettivo e piu’ flessibile”. Dove ancora una volta, selettività si traduce in emarginazione ed esclusione sociale, mentre flessibilità si traduce in precariato.

Il tutto per salvare ancora una volta la competitività, gli affari e, in definitiva, il portafogli, dell’establishment industriale italiano, che si spaccia per “la parte che traina il Paese”, anche se è incapace di competere con i nuovi Paesi emergenti, a meno di non tagliare le proprie spese riducendo i costi dello smaltimento dei propri rifiuti speciali, spesso tossici e nocivi, che finiscono sparsi sui territori della Campania, dell’Africa e dell’Asia.

Dopo questa serie di esternazioni che la dice lunga sulla buonafede del mondo imprenditoriale italiano, tra i più miopi del mondo, un lungo abbraccio tra Emma Marcegaglia e Luca Cordero di Montezemolo ha sancito simbolicamente il passaggio di testimone tra il presidente di Confindustria, visibilmente emozionato, e il suo successore. “Oggi è il giorno di Luca e voglio solo ringraziare lui per l’aiuto e voi per la straordinaria fiducia che mi avete dato”, ha detto Marcegaglia. “Posso solo promettervi”, ha aggiunto, “che ci metterò tutta l’anima, tutto l’impegno e tutte le mie capacità e penso che se lavoreremo insieme, bene come in questi anni, potremo contribuire ad avere una Confindustria forte, credibile e autorevole e contribuire per un futuro migliore per noi e per i nostri figli”.

Questo è il “buongiorno” del nuovo Presidente. Ed inizia subito a fare pressioni, come al solito, sulla politica: “Le imprese italiane hanno bisogno di segnali immediati”, dice in un’intervista pubblicata su Les Echos, “per ridare fiducia alle imprese. Alcune proposte elettorali come la defiscalizzazione degli straordinari sono importanti. E’ anche urgente una riforma dell’Irap”. Marcegaglia auspica anche che il prossimo governo sappia affrontare i grandi problemi di medio termine quali la ricerca, l’innovazione e maggiori investimenti sul capitale umano: “Il sistema dell’istruzione italiano non funziona bene, come mostrano le classifiche dell’Ocse, che vedono l’Italia agli ultimi posti”, dice. Indice puntato anche verso la burocrazia “costosa e inefficace” che “rappresenta un sovraccosto di 14 miliardi l’anno per le piccole e medie imprese, equivalenti a un punto del PIL. Molte cose sono inutili e non fanno che allungare i tempi necessari per prendere una decisione”.

Si alza quindi il sipario sul programma e la squadra messi a punto da Emma Marcegaglia. La prima leader donna della grande lobby di viale dell’Astronomia dovrà essere pronta a sfide non facili: l’incubo della crescita zero, i rapporti con il sindacato, l’emergenza salari e la riforma dei contratti, su cui si è consumata recentemente una nuova rottura con Cgil, Cisl e Uil. Per affrontare questi impegni la Presidente ha in mente una Confindustria “forte, autonoma ed equidistante”. Per affrontare questi impegni Marcegaglia farà affidamento su un gruppo d’imprenditori “che conoscono bene i temi dell’industria e dell’economia”.

Tra i nomi, su cui finora è stato mantenuto uno stretto riserbo, spunta la conferma di Alberto Bombassei alle relazioni industriali. Verso il bis anche Andrea Moltrasio e Gianfelice Rocca. Sarà confermato, almeno per ora, anche il direttore generale Maurizio Beretta. Tra le new entry dovrebbero esserci, invece, Paolo Zegna, presidente del Sistema Moda Italia, Cesare Trevisani, presidente della Commissione Trasporti e logistica di Confindustria Emilia Romagna e Antonio Costato, leader degli industriali di Rovigo. Non è da escludere, poi, l’ingresso di Giorgio Squinzi, attuale presidente di Federchimica. La delega per il Mezzogiorno andrà a Cristiana Coppola, numero uno di Confindustria Campania ed erede della dinastia dei Coppola, gli speculatori edilizi che nel ’64 diedero vita all’omonimo villaggio sul litorale domizio, una città interamente abusiva. Restano in squadra Giuseppe Morandini, alla guida della Piccola Industria, così come il successore di Matteo Colaninno ai Giovani.

L’agenda della Marcegaglia dovrebbe puntare ancora e in misura maggiore sulla competitività necessaria alle imprese e al Paese per risalire la china economica di questi anni. Un impegno che già Montezemolo aveva sintetizzato nel famoso slogan di sapore mafioso “fare sistema” e che Marcegaglia dovrebbe trasformare in: “Troviamo il sistema di fare”. Fare, cioè, quello che deve essere fatto per il rilancio. Rilancio non dell’Italia, come qualcuno ingenuamente crede, ma degli introiti degli imprenditori, lasciando solo le briciole agli altri.

Emma Marcegaglia si dice infine fiduciosa per il made in Italy, che ha registrato buoni risultati all’export l’anno scorso, a patto però che l’euro non continui a battere record contro il dollaro. “Finora la BCE ha fatto bene a mantenere un’alta vigilanza sull’inflazione, ma sarebbe forse giunta l’ora di abbassare i tassi di interesse”. È corretto puntare l’attenzione sulla BCE, ma non per chiedere la diminuzione dei tassi, bensì per chiedere il drastico aumento della base monetaria e la drastica riduzione del moltiplicatore bancario. La moneta “circolante”, in Italia pari a poco più di 100 miliardi di euro, è intrinsecamente non onerosa e quindi non indebitante, mentre quella creditizia, prodotta con il moltiplicatore bancario, pari a circa 1200 miliardi di euro, è assai indebitante. La diminuzione dei tassi darebbe un sollievo apparente ed effimero, mentre la diminuzione del debito farebbe risollevare stabilmente l’intera economia. Ma forse questo particolare sfugge alla nuova Presidente di Confindustria, almeno per ora.

Il 21 maggio prossimo avverrà il vero e proprio passaggio di consegne tra la vecchia presidenza di Montezemolo e la nuova di Marcegaglia. Così come nella politica, anche nell’economia industriale avanza quel settore meno acculturato, più ignorante e più distante dalla società: un’altra casta si è formata, una casta di professionisti dello sfruttamento del lavoro e della vita privata lussuosa. Una casta che ha la potenza, economica ed imprenditoriale sufficiente per dettare ancora di più leggi e regole alla politica ed a qualunque governo. Per il proprio tornaconto privato. Anche se chiede ai governi sgravi fiscali, detassazioni e soldi pubblici per gli investimenti. E questo è solo l’inizio.

14 thoughts on “Arriva la nuova confindustria”

  1. I have to convey my admiration for your kindness giving support to women who really want guidance on this particular subject. Your real commitment to passing the solution along appeared to be really informative and have consistently empowered guys and women much like me to realize their endeavors. This interesting tutorial can mean a lot to me and far more to my office colleagues. Thanks a lot; from all of us.

  2. I happen to be commenting to let you be aware of what a superb encounter my cousin’s princess encountered studying the blog. She picked up too many things, with the inclusion of what it’s like to have an excellent teaching character to let the mediocre ones smoothly learn selected problematic subject areas. You undoubtedly surpassed our desires. Thank you for presenting these helpful, trusted, informative and cool tips on the topic to Julie.

  3. I precisely needed to thank you so much once again. I am not sure the things I would’ve created without the tips and hints provided by you relating to such a area of interest. Entirely was an absolute frightful difficulty in my position, nevertheless discovering the specialized approach you solved the issue took me to leap for happiness. I am happier for your advice and then believe you realize what a great job you were undertaking educating others by way of your webpage. I’m certain you have never met all of us.

  4. I am commenting to make you understand what a incredible discovery my cousin’s princess undergone viewing your blog. She noticed many pieces, with the inclusion of what it is like to possess an ideal teaching style to let most people with ease have an understanding of specific specialized issues. You truly exceeded her desires. I appreciate you for displaying these necessary, safe, explanatory as well as easy tips about that topic to Lizeth.

  5. I would like to convey my appreciation for your kind-heartedness for women who require help on this particular subject matter. Your personal dedication to passing the message around ended up being exceptionally informative and has permitted others just like me to realize their objectives. Your personal important hints and tips means a great deal a person like me and even further to my office workers. Thanks a ton; from everyone of us.

  6. Thanks for your own labor on this web page. Debby really loves setting aside time for investigations and it’s easy to understand why. My partner and i learn all about the powerful ways you offer sensible strategies by means of this blog and boost response from some others on the subject matter while our favorite child has always been becoming educated so much. Have fun with the remaining portion of the new year. You have been doing a terrific job.

  7. I’m writing to let you understand of the beneficial encounter our princess developed viewing the blog. She mastered plenty of things, including what it’s like to possess a wonderful teaching heart to make others clearly know precisely selected complicated matters. You really surpassed visitors’ expected results. Thanks for giving those warm and friendly, trustworthy, revealing and in addition fun thoughts on this topic to Tanya.

  8. I must voice my appreciation for your kind-heartedness in support of men who absolutely need guidance on that area of interest. Your personal dedication to getting the message up and down ended up being particularly invaluable and have without exception helped professionals just like me to attain their objectives. Your own important advice signifies a lot to me and even more to my peers. Thanks a lot; from each one of us.

  9. Thank you so much for providing individuals with a very brilliant opportunity to read from here. It is usually very sweet and as well , packed with fun for me and my office acquaintances to visit the blog at a minimum three times a week to study the latest guidance you have got. And definitely, I’m also actually amazed with your amazing techniques you serve. Selected 2 points on this page are certainly the most impressive I’ve had.

  10. I would like to get across my admiration for your kind-heartedness in support of individuals who require help on in this concept. Your special dedication to passing the solution along came to be definitely significant and has specifically empowered those just like me to reach their targets. Your interesting instruction entails a whole lot a person like me and somewhat more to my mates. Best wishes; from everyone of us.

  11. I have to voice my passion for your kindness giving support to folks that really need guidance on the subject. Your personal dedication to getting the message all-around had been definitely interesting and have regularly permitted many people like me to realize their endeavors. The useful help and advice indicates this much to me and even further to my peers. Thank you; from all of us.

  12. Thank you so much for giving everyone such a brilliant chance to discover important secrets from here. It’s usually so great plus full of fun for me and my office fellow workers to visit your blog a minimum of 3 times weekly to read the newest tips you will have. Not to mention, I’m just actually satisfied for the breathtaking hints served by you. Selected 1 ideas in this post are honestly the most impressive we have had.

  13. I wish to show my gratitude for your kind-heartedness giving support to all those that actually need help with this topic. Your real commitment to getting the message across had become pretty powerful and has surely made girls just like me to arrive at their dreams. Your invaluable help can mean a great deal to me and far more to my fellow workers. Best wishes; from all of us.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *